Campania

La Campania è uno dei primi e più importanti "centri" di insediamento, di coltivazione e diffusione della vite e del vino nel mondo. La tradizione vinicola campana, infatti, risale al tempo della colonizzazione greca. Il territorio prevalentemente collinare ed il clima mite rendono la regione adatta alla coltivazione di vitigni di svariati tipi, che producono tantissimi vini sia bianchi sia rossi: sono presenti in regione una ventina di zone tra Docg e Doc, caratteristiche sono le zone Doc dal terreno vulcanico, a cui vanno aggiunti i vini Igt.

Avellino

L’area esprime tre grandi DOCG, massima espressione enologica: il Fiano di Avellino, un bianco dalla tipicità ineguagliabile, il Greco di Tufo con profumi che ricordano la pesca e la mandorla amara e il Taurasi, un rosso meritevole di lunghissimo invecchiamento. È la regione vitivinicola più “nobile” della Campania Felix.


Beneventano

È la zona con maggiore produzione di vini della Campania, di grande personalità, decisi e caratteristici nell’aroma. L’intera provincia è riconosciuta dalla DOC Sannio e all’interno presenta delle sottozone viticole con 4 doc diverse e molte IGT tra le quali spicca la Falanghina vitigno bianco dal grande potenziale.