Mercurey Premier Cru Les Vasées

100% Pinot Nero

Zona di Produzione: 1,7 ettari nel Climat 1er Cru Les Vasées, esposto a sud-est. Prende il nome dalla forma curva del terreno, risultato dell'erosione dell'acqua. Le viti hanno circa 40 anni e maturano precocemente
Terreno: marnoso, profondo, poco calcareo, ricco di piccoli ciottoli di 5 cm di diametro
Vendemmia: manuale
Vinificazione: carried out in whole grapes, up to 40%. The vatting lasts between 13 and 14 days, during which time there are 4 to 6 punching of the cap and some pumping over. 100% natural fermentation
Affinamento: l'affinamento, in cantine sotterranee, dura circa 12-13 mesi. Viene effettuato in botti di rovere francese, di cui il 25% nuove, provenienti da 4 bottai complementari
Colore: rosso granato
Profumo: discreta struttura minerale, densa, con un potente aroma di frutti neri
Sapore: tannini setosi ed eleganti segnano una tenuta finale. Questo vino si apprezza al meglio in gioventù ma può invecchiare splendidamente
Formato: 0,75 lt

Proprietà / Fondatori
Mia Subotic
Inizio Attività 1860
Vitivinicultura Biologica certificata
Ettari 17
Bottiglie prodotte 100.000
Indirizzo Nuits-Saint-Georges / Côte Chalonnaise – Francia
www.domaine-mia.com

Domaine MIA

Bourgogne

Il Domaine MIA è una delle più grandi tenute, gestita con metodo biologico, della Côte Chalonnaise e comprende 6 Climats distribuiti in aree ricche di sorprese come Mercurey e Rully, con clima e caratteristiche geologiche singolari, che richiedono approcci specifici. Sono lavorati con la “lente d’ingrandimento” e sono oggetto di continue micro-innovazioni e aggiustamenti millimetrici. La vinificazione e la maturazione avvengono invece nelle storiche cantine di Nuits-Saint-Georges. La storia del Domaine iniziò nel 1860, quando nella Côte Chalonnaise nacque il Clos La Marche, i cui eredi ne assicurarono la continuità per decenni. La svolta nel 2019 con l’arrivo di Mia che ha raccolto dal padre, che aveva acquistato la proprietà qualche anno prima, il testimone dell’azienda a lei dedicata. La giovane donna vuole scrivere un nuovo capitolo nell’azienda infondendovi il proprio stile, fatto di passione, impegno e modernità. Con Domaine Mia, la terra è coniugata al femminile, e se l’esperienza è un valore centrale, lo è anche la capacità di immaginare il futuro, caratteristica di una gioventù attenta alle tematiche ambientali. Mia è portatrice di nuovi impulsi, quelli della sua generazione, e intende seguire filosofia naturale della tenuta impegnandola nella agricoltura biodinamica. Se la biodinamica è la direzione centrale intrapresa dal Domaine, co-energia è la parola chiave per descrivere la tenuta nella sua organizzazione. Una sinergia di talenti umani con età, esperienze e competenze diverse che fanno sì che i vini prodotti fin dai primi millesimi, si impongano per qualità e finezza.