Rosé Grande Réserve

60% Pinot Nero, 30% Chardonnay, 10% Pinot Meunier

Zona di Produzione: Epernay
Terreno: argillo-calcareo
Vendemmia: manuale
Vinificazione: realizzato tramite un connubio tra «Rosé d’assemblage» (ottenuto unendo il vino rosso e la base di vino bianco) e «Rosé di saignée» (ottenuto per macerazione delle bucce a bacca nera)
Affinamento: in bottiglia per 30 mesi sui lieviti
Colore: rosato, tendente al rosa salmone
Profumo: note di piccoli frutti rossi (amarena, fragolina di bosco, melagrana)
Sapore: ampio al palato, rivela aromi di ciliegia matura
Acidità: 4,2 g/l
Amabilità: 8 g/l
Formato: bottiglia da 0,75 lt
Grado Alcolico: 12% vol

Proprietà / Fondatori
Famiglia Mandois / Victor Mandois
Inizio Attività 1860
Vitivinicultura Tradizionale
Ettari 40
Bottiglie prodotte 500.000
Indirizzo Pierry / Champagne - Francia / France
www.champagne-mandois.fr

Mandois

Pierry - Champagne

Jean Mandois nasce ad Epernay nel 1760 ed è il primo vignaiolo della famiglia: nel 1905 Auguste Mandois si trasferisce a Pierry, villaggio classificato 1er Cru, dove inizia a produrre un proprio champagne. La Maison è ora affidata a Claude Mandois il quale gestisce i 40 ettari della proprietà di cui 13 classificati Premier Cru e vitati nella maggior parte a Chardonnay. La maison produce circa 500.000 bottiglie e negli ultimi anni, sulla spinta del suo patron, sta perseguendo l’obiettivo della qualità, sia attraverso una selezione delle uve, ma soprattutto con la permanenza sui lieviti di almeno 30 mesi per il brut sans-année. Ogni cuvée, elaborata secondo la tradizione "champenoise” riflette un suo stile proprio che ben si adatta agli champagne “da garde”. Una chicca è rappresentata dal Brut Zero, uno champagne pas dosè per i veri amanti delle bollicine “non dosate” dove l’assemblage tra il Pinot Nero e lo Chardonnay è equilibratissimo. Una Maison che pur nel rispetto della tradizione è sempre al passo con i tempi con vini fini e poco dosati, vera espressione della Champagne.