L'Oublée Hors d'Age Banyuls

100% Grenache Gris

Zona di Produzione: Banyuls, Languedoc-Roussillon
Terreno: scistoso e argilloso
Vendemmia: manuale
Vinificazione: pressatura diretta delle uve e aggiunta di alcol mentre il vino viene pressato
Affinamento: in botti parzialmente vuote poste all'esterno: solo una parte del vino contenuto in ogni botte viene prelevato per l'imbottigliamento. Per riempire le botti nuovamente viene usato un Banyuls più giovane che viene mescolato con il vino rimasto all'interno per un'ulteriore invecchiamento
Colore: rosso-ambrato pallido
Profumo: sentori di nocciola, mandorle tostate, albicocca secca, uva sultanina, caramello e note di muschio
Sapore: finale lungo e persistente
Formato: bottiglia da 0,50 lt
Grado Alcolico: 17% vol

Proprietà / Fondatori
Marc e Thierry Parcé / Thierry e Jean Emmanuel Parcé
Inizio Attività 1984
Vitivinicultura Tradizionale
Ettari 30
Bottiglie prodotte 80.000
Indirizzo Banyuls sur Mer / Languedoc-Roussillon - Francia / France
www.la-rectorie.com

Domaine de La Rectorie

Banyuls sur Mer - Languedoc-Roussillon

Marc e Thierry Parcé hanno ereditato il domaine dalla famiglia e nel 1984, anno della prima messa in bottiglia, le uve provenivano solo dalle vigne della loro nonna, Thérèse Parcé, che per quasi mezzo secolo si era occupata del domaine dopo la prematura scomparsa del marito Jean nel 1913. Trenta ettari con diverse parcelle da zero a quattrocento metri di dislivello sul mare dove la differente esposizione, le vecchie vigne, la bassa resa e soprattutto il mantenimento dei vecchi vitigni mantengono l'armonia e l'identità con il territorio. Il vitigno principale è la Grenache nera per i Banyuls e lo Syrah, il Carignan e il Mourvèdre per i Collioure. I vini bianchi provengono solamente dalla Grenache Gris. Le vecchie vigne sono "complantées" a Grenache Noir e Gris e Carignan ed hanno quasi tutte cinquant'anni e da questa solida base parte il lavoro della famiglia Parcé. Il progetto di Thierry e Jean Emmanuel, che dal 2010 gestiscono l'azienda, è infatti volto ad un'agricoltura rispettosa delle tradizioni e dalla vigna ed suoi vini sono il migliore esempio di una viticoltura estrema e coraggiosa.