Cotidie Calabria

trebbiano - malvasia - pecorello

Zona di Produzione: Comune di Altomonte (CS) - Comune di Frascineto (CS),
Vendemmia: manuale
Vinificazione: selezione dell’uva e diraspa-pigiatura meccanica. Pressatura soffice con torchio tradizionale verticale. Defecazione statica per 2 giorni, per eliminare le fecce più pesanti. Uso di pied de cuve ed inoculato al momento opportuno
Affinamento: Per il 70% dell’uva, fermentazione ed affinamento in acciaio, per 5 mesi. Per il restante 30%, fermentazione ed affinamento in barrique usate per 4 mesi. In entrambi i casi si provvede ad una rimessa in sospensione delle fecce leggere, senza eccessi
Imbottigliamento: il vino ha svolto la fermentazione malolattica ed è stato filtrato, ma senza uso di filtro sterile. Imbottigliato “vivo”, non è stato mai portato a temperature prossime o inferiori a 0°C. Eventuali sedimenti, pertanto, sono del tutto naturali, come del resto assolutamente naturali sono il colore, il profumo ed il sapore
Colore: giallo dorato brillante con riflessi intensi
Profumo: sentori di frutta gialla, erbe e fiori bianchi,
Sapore: giustamente corposo, più sapido che fresco, leggermente grasso, persistente, naturalmente petillant
Formato: bottiglia da 0,75 lt
Grado Alcolico: 14% vol

Proprietà / Fondatori
Pierpaolo Greco, Damiano Mele e Michele Scrivano
Inizio Attività 2008
Vitivinicultura Naturale
Ettari 3,5
Bottiglie prodotte 19000
Indirizzo Via Roma s.n. - 87053 Celico (CS)
spiritiebbri@gmail.com
www.spiritiebbri.it

Spiriti Ebbri

Celico (CS)

Tre amici che decidono di prendere in affitto una vecchia vigna, un po' per gioco ed un po' per passione: nasce così questa piccola azienda che vinifica le uve provenienti da alcune vigne dei piccoli paesi dell'entroterra cosentino. E' la storia di un ingegnere (Pierpaolo), di un architetto (Damiano) e di un educatore (Michele), ma soprattutto di un'amicizia intrecciata con la vite. Approccio naturale e biologico, solo vitigni autoctoni quali mantonico, pecorello e guarnaccia nera. La cantina all'interno di un cinematografo in disuso degli anni '50 è la casa di questa nuova realtà destinata a far parlare di se come icona del vino di Calabria.